Istituto_Inclusione_Intercultura

 

Progetto Generale d’Istituto

Sintesi Descrittiva

  •          1.0 Area Progettuale Inclusione (Intercultura)

 

1.1

DENOMINAZIONE DEL PROGETTO

 

BABILONIA

 

  • 1.1

DENOMINAZIONE DEL PROGETTO: BABILONIA

 

  • 1.2

RESPONSABILI DEL PROGETTO: Funzione Strumentale

 

  • 1.3

FASI

 

Progettazione

a. destinatari

  • Gli alunni stranieri e le loro famiglie
  • Tutta la comunità scolastica

 

b. obiettivi

  • integrare nella nuova scuola gli allievi di prima generazione presenti nella

scuola primaria e secondaria

  • accogliere le famiglie e gli allievi neoarrivati ponendo l’attenzione alla

relazione;

  • soddisfare i bisogni di comunicazione e di avvicinamento alla lettura/scrittura

nella nuova lingua;

  • intervenire nella fase ponte”, quando si pone l’attenzione sia

all’apprendimento della L2 per la comunicazione interpersonale di base, sia

– con le dovute forme di facilitazione – ai contenuti disciplinari comuni;

  • orientare alla scuola secondaria di secondo grado i ragazzi neoarrivati dai 15

ai 17 anni.

  • Migliorare le relazioni, attraverso l’attivazione nella scuola di un clima di

apertura e di dialogo;

  • Promuovere la didattica interculturale
  • Sostenere l’interazione e lo scambio attraverso lo svolgimento di interventi

integrativi dell’attività curricolari, con il contributo di altri Enti e Istituzioni

  • Garantire, a partire dall’accoglienza, l’esercizio della cittadinanza all’interno

di un sistema di regole condiviso.

  • Formare i docenti alla cultura della certificazione linguistica
  • Monitorare gli apprendimenti della lingua italiana L2

 

c. vincoli temporali

  • scuola dell’infanzia

o accompagnamento in fase di iscrizione al ciclo scolastico delle

famiglie attraverso la presenza di mediatori culturali durante le

assemblee di presentazione della scuola e di accoglienza dei nuovi

iscritti (2 volte l’anno – open day e presentazione della scuola ai

nuovi iscritti - per complessive 4 ore di mediazione in lingua ARABA

e ALBANESE)

o attuazione del Protocollo di accoglienza attraverso il Dispositivo di

Accoglienza della Scuola dell’Infanzia

o Interventi di narrazione in lingua d’origine di favole e leggende dei

paesi d’origine in collaborazione con le mamme, la biblioteca

comunale, le associazioni di stranieri presenti sul territorio (almeno 1

volta l’anno)

o Attuazione del percorso “Mamme a scuola” (almeno 3 volte l’anno)

o Somministrazione delle Batterie per l’accertamento del livello di

conoscenza dell’ Italiano L2 (BABILONIA_ACCERTAMENTO_SI)

  • scuola primaria:

o accompagnamento in fase di iscrizione al nuovo ciclo scolastico delle

famiglie attraverso la presenza di mediatori culturali durante le

assemblee di presentazione della scuola (2 volte l’anno – open day

e presentazione della scuola ai nuovi iscritti - per complessive 4 ore

di mediazione in lingua ARABA e ALBANESE)

o attuazione del Protocollo di accoglienza attraverso il Dispositivo di

Accoglienza a cura dell’ins. referente Intercultura (finanziamento

Funzione Strumentale) e 5 ore di insegnamento aggiuntivo affidate ad

un insegnante di classe per ciascun allievo di prima generazione in

ingresso durante l’anno scolastico per la parte di Accoglienza relativa

alla verifica delle competenze

o Ottimizzare le risorse interne.

o Istituzione di classi di inserimento a partire da Gennaio da affidare

ad un insegnante dell’Istituto (BABILONIA_NEO_PRIMARIA)

o Istituzione di classi di Italiano L2 a partire da Ottobre

(BABILONIA_L2_PRIMARIA)

o 30 ore annuali per la gestione della classe Italiano L2 per lo studio

(BABILONIA_STUDIO_PRIMARIA) da affidare ad un insegnante

dell’Istituto

o Distribuzione di materiale didattico facilitato e di sitografia per il suo

reperimento

o Interventi di narrazione in lingua d’origine di favole e leggende dei

paesi d’origine in collaborazione con le mamme, la biblioteca

comunale, le associazioni di stranieri presenti sul territorio (almeno 1

volta l’anno per ciascuna classe)

o Somministrazione delle Batterie per l’accertamento del livello di

conoscenza dell’ Italiano L2 (BABILONIA_ACCERTAMENTO_SP)


 

 

  • scuola secondaria:

o accompagnamento delle famiglie attraverso la presenza di mediatori

culturali durante le assemblee di presentazione della scuola (1 volta

l’anno – open day - per complessive 4 ore di mediazione in lingua

ARABA e ALBANESE)

o attuazione del Protocollo di accoglienza attraverso il Dispositivo di

Accoglienza a cura dell’ins. referente Intercultura e 5 ore di

insegnamento aggiuntivo, affidate ad un insegnante di classe per

ciascun allievo di prima generazione in ingresso durante l’anno

scolastico, per la parte di Accoglienza relativa alla verifica delle

competenze

o Istituzione di classi di inserimento neoarrivati a partire Gennaio da

affidare ad un insegnante dell’Istituto

(BABILONIA_NEO_SECONDARIA)

o Istituzione di classi di Italiano L2 a partire da Ottobre da affidare ad

un insegnante dell’Istituto (BABILONIA_L2_SECONDARIA)

o Istituzione di una classe di sostegno didattico (BABILONIA_HELP)

in preparazione agli esami da affidare agli insegnanti di classe

o Distribuzione di materiale didattico facilitato e di sitografia per il suo

reperimento

o Attuazione del Dispositivo di Orientamento a cura dell’ins. referente

Intercultura ; 4/5 incontri (7 ore) con ogni ragazzo neoarrivato (15/17

anni) da orientare alla Scuola Secondaria di Secondo grado anche

con la presenza di mediatori culturali (BABILONIA_SISTIM)

o Somministrazione delle Batterie per l’accertamento del livello di

conoscenza dell’ Italiano L2 (BABILONIA_ACCERTAMENTO_SS1G)

o Azioni di Orientamento

d. vincoli economici( Beni e Servizi)

  • fondi erogati dal Ministero all’Istituto come “Area a forte Processo

immigratorio”

  • Fondi erogati dalla Fondazione Civiltà Bresciana alle scuole in rete [(azioni

per la certificazione delle competenze ) CTI3]

  • Fondi bandi Europei alle scuole in rete [(azioni di Orientamento) CTI3]

e. risorse umane e tecniche

  • Referente Intercultura
  • Disponibilità degli Insegnanti per le ore aggiuntive
  • Mediazione linguistico-culturale
  • Modulistica multilingue
  • CTI3 e scuole in rete

f. articolazioni del progetto in fasi

  • Attuazione del Protocollo di accoglienza
  • Accertamenti competenze linguistiche
  • Classi di inserimento e di italiano l2
  • Orientamento SISTIM2
  • Utilizzo della modulistica multilingue
  • Intervento di mediazione linguistico-culturale
  • Attuazione dei Progetti di rete CTI3

g. strategie - modalità e tecniche

  • dettagliate nella scheda d’espansione delle attività
  • dettagliate nei progetti di rete CTI3

 

h. flessibilità progettuale

  • ogni azione ha in sé la possibilità di adeguamento alla situazione contingente

non comunque prevedibile

 

l. Verifica

  • m. monitoraggio e valutazione in itinere

o   · valutazione CD

o   · relazione Funzione Strumentale

o   · relazioni insegnanti incaricati

o   · monitoraggio CTI3 - SISTIM 2 - UST Brescia - USR

o   · verifica con la Cooperativa che provvede ai mediatori

 

 

  • n. confronto dei risultati raggiunti rispetto agli obiettivi di partenza

o   relazione del Responsabile di progetto al CD

o   relazioni di verifica degli insegnanti incaricati a svolgere insegnamento

o   aggiuntivo nelle diverse classi attivate.


Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.icmartiriliberta.gov.it/home/modules/mod_cookiesaccept/mod_cookiesaccept.php on line 24

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Ic Martiri Libertà si impegna costantemente per la protezione ed il rispetto della tua privacy.
Scopri con la seguente informativa come tuteliamo i tuoi dati.
Se utilizzi il nostro sito Internet, acconsentite all’uso e alla memorizzazione dei cookies sul tuo dispositivo.
Sarà comunque possibile consultare il nostro sito Internet anche senza cookies. (visita il capitolo di approfondimento “COME DISABILITARE I COOKIE”).

COSA SONO I COOKIE

I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.

TIPOLOGIA DI COOKIE

Cookies tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su  una  rete  di  comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al  fornitore  di un servizio della societa’ dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art.  122, comma 1, del Codice).

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono  normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.  Possono essere  suddivisi  in  cookie  di  navigazione  o  di  sessione,  che garantiscono  la  normale  navigazione  e fruizione  del  sito   web.

Per l’installazione di tali cookie non e’ richiesto  il  preventivo consenso  degli  utenti,  mentre  resta  fermo  l’obbligo   di   dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, che  il  gestore  del sito, qualora utilizzi soltanto tali dispositivi, potra’ fornire  con le modalita’ che ritiene piu’ idonee.

Cookies di profilazione

I cookie di profilazione  sono  volti  a  creare  profili  relativi all’utente  e  vengono  utilizzati  al  fine  di   inviare   messaggi pubblicitari in linea con  le  preferenze  manifestate  dallo  stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione  della  particolare invasivita’ che tali  dispositivi  possono  avere  nell’ambito  della sfera privata degli utenti, la normativa europea e  italiana  prevede che l’utente debba  essere  adeguatamente  informato  sull’uso  degli stessi ed esprimere cosi’ il proprio valido consenso.

Ad essi si riferisce l’art. 122  del  Codice  laddove  prevede  che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di  un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni gia’  archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o  l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalita’ semplificate di cui all’art. 13, comma 3″ (art. 122,  comma 1, del Codice).

COME DISABILITARE I COOKIE

E’ possibile disabilitare i cookies seguendo le indicazioni fornite dai principali browser:

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome 

Mozilla Firefox 

Apple Safari

Opera